Somma tutto e scopri di aver risparmiato 650 calorie.

Somma tutto e scopri di aver risparmiato 650 calorie.

*Disclaimer: i consumatori devono discutere i piani di integrazione con il proprio medico prima dell’uso. Il contenuto di questo articolo non serve in alcun modo a sostenere nessuno degli integratori descritti né deve essere interpretato come consiglio medico.

Riferimenti

Blomstrand E, Eliasson J, Karlsson HK, Kohnke R. Gli amminoacidi a catena ramificata attivano enzimi chiave nella sintesi proteica dopo l’esercizio fisico. J Nutr. Gennaio 2006;136(1 Suppl):269S-273S.Hayes, A. Cribb, PJ (2008). Effetto dell’isolato di proteine ​​del siero di latte su forza, composizione corporea e ipertrofia muscolare durante l’allenamento di resistenza. Opinioni correnti in nutrizione clinica e cura metabolica, 11, 40-44.Kerksick, C.M., Rasmussen, C.J., Lancaster, S.L. et al (2006). Gli effetti dell’integrazione di proteine ​​e aminoacidi sulle prestazioni e sugli adattamenti all’allenamento durante dieci settimane di allenamento di resistenza. Journal of Strength and Conditioning Research, 20 (3), 643-653.Rawson, E.S. Volek, J.S. (2003). Effetti dell’integrazione di creatina e dell’allenamento di resistenza sulla forza muscolare e sulle prestazioni di sollevamento pesi. Journal of Strength and Conditioning Research, 17, 4, 822-831.Rodriguez NR, Di Marco NM, Langley S. American College of Sports Medicine stand di posizione. Alimentazione e prestazione atletica. Med Sci Sport Esercizio. marzo 2009;41(3):709-731.

Se ti stai dedicando a qualche tipo di attività fisica, sei già sulla buona strada per migliorare la salute e la forma fisica. Tuttavia, per ottenere il massimo dai tuoi allenamenti e assicurarti di stare al sicuro mentre sudi, è importante notare che non tutti gli esercizi e gli approcci all’allenamento sono uguali. Quattro dei principali esperti di fitness del mondo valutano i cinque errori di allenamento comuni che potrebbero impedirti di raggiungere il tuo potenziale di fitness.

Errore n. 1: non riuscire a concentrarsi sulla funzione

Poniti questa domanda: perché ci alleniamo? Mentre il pensiero di addominali strappati e braccia scolpite può attraversare la mente di alcuni, alla fine della giornata l’attività fisica è progettata per migliorare le nostre attività della vita quotidiana. Quindi gli esercizi che scegliamo non dovrebbero imitare i movimenti che facciamo fuori dalla palestra?

“Viviamo in un mondo multidimensionale in cui non abbiamo macchine per mantenere i nostri corpi in posizione o per guidare i nostri movimenti”, afferma Keli Roberts, esperta di fitness e Personal Trainer certificata ACE con sede a Pasadena, in California. “Allenamento il corpo in un solo piano, come quando si utilizzano macchine come leg press, leg extension e bench press, apre la possibilità di squilibrio muscolare e può persino predisporre il corpo a lesioni poiché i movimenti di tutto il corpo non vengono allenati.

Per ottenere risultati migliori, Roberts consiglia di lavorare il corpo su vari piani di movimento per un approccio più equilibrato all’esercizio. Oltre agli esercizi collaudati come squat e step-up, prova a includere movimenti da lato a lato come affondi laterali e sollevamenti laterali con manubri, insieme a movimenti di rotazione come colpi di scena russi con palla di stabilità e braciole di legno con palla medica e haybailers per allena il tuo corpo nello stesso modo in cui è progettato per muoversi nella vita di tutti i giorni.

Errore n. 2: nessun metodo per la follia

Con una miriade di opzioni di esercizi disponibili, può essere allettante aggiungere una varietà di nuove mosse creative alla tua routine di allenamento. Tuttavia, quando si tratta di ottenere il massimo dalla tua sessione di sudore e di mantenerti al sicuro nel processo, la padronanza dei movimenti è la chiave, secondo ACE Senior Consultant e allenatore di salute e fitness Chris McGrath.

“Investi il ​​tempo per imparare tutti i movimenti, applica una gamma di movimento completa e senza dolore senza compensazioni e otterrai il massimo da ogni ripetizione, serie e allenamento”, spiega McGrath. In altre parole, prima di raggiungere il nuovo pezzo di attrezzatura per il fitness più alla moda o tentare una variazione avanzata di un esercizio comunemente eseguito, assicurati di aver imparato prima i fondamenti. “Quando aggiungi varietà, che è importante, evita cambiamenti arbitrari [perché] ogni cambiamento in un programma e ogni movimento in un allenamento dovrebbe avere una ragione specifica”, aggiunge McGrath, che ha fondato Movement First a New York City.

Errore n. 3: passare ancora più tempo seduto

Dalle lunghe ore seduti davanti al computer, alla guida delle nostre auto e al relax sul divano alla fine di una lunga giornata, l’ultima cosa di cui la maggior parte di noi ha bisogno è più tempo trascorso seduti, specialmente durante i nostri allenamenti.

“Sedersi per allenare le spalle, i bicipiti e la schiena sono modi tradizionali per lavorare quei muscoli, ma riduce il lavoro per le gambe e il core”, spiega Roberts. “L’allenamento in posizione eretta consente alle gambe e al core di svolgere un ruolo ed è un approccio molto migliore e funzionale all’esercizio”. Inoltre, meno tempo trascorriamo seduti, non importa dove siamo, meglio è per la nostra salute poiché esiste una forte associazione tra il tempo trascorso seduti a lungo e l’aumento del rischio di mortalità, secondo una ricerca del Pennington Biomedical Research Center.

Errore n. 4: supporre che più complicato sia l’allenamento, meglio è

Con l’allenamento a intervalli ad alta intensità (HIIT) tutto il ronzio e la ricerca a sostegno del fatto che gli allenamenti intensi possono produrre grandi risultati in meno tempo, non sorprende che molte persone stiano cercando di dare un calcio di zecca. Tuttavia, quando si tratta di “allenarsi più duramente”, la complessità non è necessariamente la chiave per ottenere risultati migliori.

“Mentre l’allenamento duro riguarda l’intensità, a volte trovo che le persone pensino erroneamente che i movimenti che sembrano complicati o di impatto siano sinonimo della parola ‘difficile'”, afferma Shannon Fable, direttore della programmazione degli esercizi per Anytime Fitness Corporate. “Ci sono molti modi per aumentare l’intensità dell’esercizio con la gamma di movimento, la velocità o l’integrità dell’esecuzione. Non devi sempre saltare o fare l’esercizio più complicato per ottenere l’intensità necessaria per ricevere i benefici per cui sono noti gli allenamenti ad alta intensità”, aggiunge Fable, che è un pluripremiato istruttore di fitness di gruppo certificato ACE.

Errore n. 5: dimenticare i piedi

Mentre la maggior parte di noi passa il tempo ad allenare i muscoli delle braccia, delle gambe e del tronco, pochissime persone si prendono il tempo per concentrarsi sui muscoli dei piedi e delle caviglie, che servono come base per molti dei nostri movimenti.

“Dai poster nelle palestre all’allenamento convenzionale, sembra che solo le lezioni a piedi nudi enfatizzino l’allenamento a piedi nudi, ma ignorare i piedi ci porta a dimostrare l’adagio: ciò che non alleniamo, non miglioriamo”, afferma Lawrence Biscontini, MA, ACE Senior Group Fitness Consultant e pluripremiato educatore di fitness internazionale. “Di conseguenza, coloro che non provano scarpe in stile minimalista o esercizi a piedi nudi per migliorare la stabilizzazione della caviglia e la meccanica del piede si privano delle ultime possibilità di migliorare la funzione generale del corpo, perché tutto, dalla camminata agli sport complessi, dipende dall’efficienza del piede”, aggiunge Biscontini, uno specialista del movimento consapevole che ha creato “Bare Your Sole”, un corso incentrato sull’esplorazione dell’importanza del fitness a piedi nudi.

Questo suona come te? Quando hai iniziato a vestirti per andare in palestra questa mattina, ti sei ritrovato a dedicare più tempo a organizzare i tuoi vestiti da palestra piuttosto che a indossarli. Quindi, invece di mescolare il tuo frullato proteico nel tuo tipico modo “automatico”, hai iniziato a navigare sul web per nuove ricette di frullato e non sei mai riuscito a prepararne uno. Quando il tuo cellulare ha squillato e il tuo compagno di allenamento ha chiamato per sapere perché non eri in palestra, hai inventato una scusa zoppa e hai saltato del tutto l’allenamento.

Ecco alcune domande da porsi per vedere se la tua motivazione per l’esercizio è evaporata: Tu…

Ti senti più irritabile dopo l’esercizio?Ti senti esausto fisicamente, emotivamente e mentalmente?Ti senti così stanco da non riuscire ad alzarti dal letto?Sperimenta più spasmi muscolari, indolenzimento e crampi alle gambe?Non ti senti in grado di rilassarti o distenderti?Arrivi alle sessioni di allenamento un po’ troppo spesso in ritardo?Trovi dubbi su se stessi e domande sul valore dell’esercizio che si insinuano?Ti sembra di avere troppi giorni “brutti”?Sperimenta la noia con il tuo esercizio “routine?”

Se hai risposto sì a più di una di queste, potresti riscontrare un esaurimento.

Il burnout è abbastanza comune e risale al 1976, quando il termine è stato coniato per la prima volta e non preoccuparti, non è una vergogna.

Spesso è legato ad avere grandi intenzioni, aspettative irrealistiche e auto-esigenze eccessivamente rigide e perfezioniste.

Quando ti alleni ben oltre le capacità del tuo corpo di recuperare, entri nella “zona di sovrallenamento” e questo è spesso dannoso fisicamente ed emotivamente.

Fortunatamente, però, c’è molto che puoi fare per fermare il burnout prima che diventi troppo diffuso nella tua vita. Ascoltare il tuo cuore, la tua mente e il tuo corpo ti metteranno nella giusta direzione.

Ecco 6 suggerimenti per superare il burnout e iniziare a ricaricare le energie, fare rifornimento e ripristinare la tua salute:

Inizia la tua giornata con una meditazione rilassante — rendila breve e crea un obiettivo quotidiano INTELLIGENTE — uno che sia specifico, misurabile, raggiungibile, realistico e vincolato al tempo. Visualizza te stesso – davvero “vedi” te stesso – in una routine di esercizi più positiva e divertente.Cambia il tuo modo di pensare su ciò che erroneamente ritieni di “dovere” in ciò che “preferiresti” più accuratamente.Stabilisci confini fermi e chiari sul tuo tempo. Va bene dire “no”. Il tempo del lavoro è per “loro” e il tempo privato è per “te” e riempi il tempo del “tu” con divertimento di qualità.Rallenta, prenditi una pausa dall’allenamento e cambia la tua routine di allenamento: aggiungi un nuovo approccio agli esercizi che fai, aggiungi nuova musica da ascoltare sul tuo iPod, allenati in un’altra palestra, trova un nuovo compagno di allenamento o prova un altro preparatore atletico. Fallo! È la tua vita e solo tu sai cosa vuoi veramente e di cui hai bisogno per ricaricarti.Chiedi supporto agli altri, crea nuovi motivatori, ripristina le tue priorità, prendi il controllo del tuo tempo, concentrati su cosa NON è sbagliato e cosa può andare bene con i tuoi allenamenti. E trova modi alternativi di pensare all’esercizio che sono meno impegnativi, più positivi e portano a un approccio più sano all’allenamento. L’esaurimento mentale e fisico e il burnout sono diversi e ognuno ha bisogno delle proprie risposte.Aggiungi PERMA alla tua vita:Emozioni positiveAttività impegnateRelazioni piacevoliTrova un significato in quello che faiSii orgoglioso dei tuoi successi

Questi sei passaggi non sono pensati per essere un elenco completo, ma toccano tutti i punti chiave che hanno lo scopo di ripristinare la salute, la felicità e il benessere, senza il burnout dell’esercizio. Dai loro una possibilità, espandili e torna al te preferito.

Con il Giorno del Ringraziamento proprio dietro l’angolo, potresti aver iniziato a considerare il tuo contributo alla festa. Come tutti sappiamo, la giornata è famosa per le sue indulgenze e, per molti, un rituale annuale per mangiare troppo e poi rilassarsi pigramente per il resto della giornata guardando le partite di calcio, facendo un pisolino e trascorrendo del tempo con la famiglia e gli amici.

Questa vacanza è un po’ una sfida per le persone molto attente alla salute. Dopotutto, se ti presenti alla festa con un’insalata senza condimento e panini secchi integrali, potresti essere respinto alla porta. E, onestamente, un giorno di eccesso di cibo una volta all’anno molto probabilmente non saboterà i tuoi piani dietetici, anche se sostenere questo comportamento alimentare durante le festività natalizie potrebbe portare a qualche chilo in più https://prodottioriginale.com/erosept/ da perdere nel nuovo anno.

La buona notizia è che ci sono alcune semplici modifiche che puoi apportare ai tuoi piani per il Ringraziamento quest’anno che ti faranno risparmiare un po’ di calorie (senza sacrificare il gusto o la tua reputazione) e aggiungeranno un po’ di divertimento alla tua vacanza.

1. Metti tutto su un piatto. Evita di riempirti troppo mettendo la tua festa del Ringraziamento tutta su un piatto (funziona meglio se non usi un piatto di grandi dimensioni pieno fino all’orlo). Assaggia piccole porzioni ed evita di tornare indietro per secondi. Se sei tentato di tornare per di più, concediti prima 20 minuti (circa quanto tempo ci vuole per sentirti pieno). 

2. Mangia lentamente. È probabile che i cibi del Ringraziamento siano più ricchi e sazianti rispetto alla tua dieta quotidiana, quindi mangia lentamente e assapora ogni boccone. 

3. Goditi la compagnia di familiari e amici. Socializza durante il pasto e le feste. Non puoi mangiare e parlare allo stesso tempo, quindi più conversazioni ti piacciono, meno mangerai.

4. Muoviti. Iscriviti a un trotto turco locale 5K o 10K e trascorri la mattinata del Ringraziamento facendo un po’ di esercizio. Non solo brucerai calorie, ma ti divertirai anche in vacanza!

5. Effettua alcune semplici sostituzioni del giorno della Turchia. Ad esempio:

-Mangia la carne bianca senza pelle invece della carne scura con la pelle e riduci 190 calorie.

-Tacchino — carne bianca, senza pelle (6 once): 180 calorie, 3 g di grassi

-Tacchino – carne scura, con la pelle (6 once): 370 calorie, 20 g di grassi

6. Prepara i tuoi mirtilli piuttosto che la roba in gelatina e risparmia 120 calorie.

-Mirtilli rossi (bolliti nello zucchero) (1/2 tazza): 100 calorie, salsa di mirtilli rossi in gelatina (1/2 tazza): 220 calorie,

7. Taglia i marshmallow sulle patate dolci e aggiungi invece un po’ di spezie per risparmiare 100 calorie.

-Patate dolci, zucchero, cannella, noce moscata (2/3c): 200 calorie, 3 g di grassi

-Patate dolci candite con marshmallow (2/3c): 300 calorie, 3 g di grassi

8. Salta la casseruola di fagiolini e invece basta cuocere a vapore alcuni fagiolini e tagliare 110 calorie.

-Fagiolini al vapore (1/2C): 20 calorie, Fagiolini in casseruola (1/2C): 130 calorie, 7 g di grassi

9. Scegli la torta di zucca invece della torta di noci pecan per dessert e riduci l’apporto calorico di 160 calorie.

-Torta di zucca (1/8 di torta): 340 calorie, 15 g di grassi.

-Torta alle noci pecan (1/8 di torta): 500 calorie, 25 g di grassi

10. Somma tutto e scopri di aver risparmiato 650 calorie.

-Totale più sano: 850 calorie, 23 g di grassi

-Meno sano Totale: 1500 calorie, 56 g di grassi

Ci sono 3.500 calorie in una libbra, quindi se calcoli il risparmio calorico da queste sostituzioni, scoprirai che hai risparmiato quasi ¼ di libbra di aumento di peso! Questo non include gli altri quattro suggerimenti sopra che ti aiuteranno a mangiare di meno e a muoverti di più e a salvarti dall’aumento di peso delle vacanze. Prova ad aggiungere alcune nuove tradizioni alla tua vacanza quest’anno con alcune salutari ricette del Giorno del Ringraziamento.

I programmi e i dispositivi infondati che pretendono di ottenere una riduzione spot sono diventati un’industria multimilionaria in un paese in cui gli svantaggi estetici e di salute dell’obesità sono ben riconosciuti. Eppure, anche con l’assortimento di opzioni disponibili, ognuna delle quali pretende di tonificare e stringere specifiche aree problematiche, in qualche modo i nostri “punti” sono andati “non ridotti”.

Sfatare il mito della riduzione selettiva

È importante capire che la “riduzione spot” non è possibile. Il concetto di riduzione delle macchie si basa sull’idea errata che è possibile “bruciare” il grasso da una parte specifica del corpo esercitando selettivamente quell’area. Tuttavia, numerosi studi hanno confutato questa affermazione. I programmi di allenamento che mirano solo all’esercizio cardiorespiratorio o che mirano solo a una parte del corpo con l’allenamento di resistenza (ad es.

Cosa ha dimostrato la ricerca

Numerosi studi scientifici mettono in dubbio la validità della riduzione spot-

Author : Aleksandr Polevoi

I am an expert in management and banks. Ready for get new orders.

Related Posts

Best World wide web dating Apps to obtain Professionals within 2021

Best World wide web dating Apps to obtain Professionals within 2021 The very best datingRead More

Don’ m Kill Types Date™ Lead designer Spike Spencer Cooks Upwards Resources to instruct & Demonstrate to your Active Daters

Don’ m Kill Types Date™ Lead designer Spike Spencer Cooks Upwards Resources to instruct

Top 5 Tips for Boredom-Busting During Coronavirus

Top 5 Tips for Boredom-Busting During Coronavirus Studying specifically can be tricky and astoni

Comments are Closed